Conto corrente per protestati: è possibile cancellare un protesto bancario?

In Italia per essere considerato dalle banche un cattivo pagatore è sufficiente avere un assegno bancario scoperto. In questi casi, infatti, il nome del titolare del conto in oggetto viene subito inserito nel Registro dei protesti. Dato che ottenere il decreto di riabilitazione può essere un processo piuttosto lungo, molte persone che si trovano in questa condizione decidono di aprire un conto corrente per protestati, che rappresenta una soluzione pensata ad hoc per gestire le esigenze quotidiane di privati e aziende.

Ma come si cancella un protesto bancario? Per essere cancellati dal Registro dei protesti non è sufficiente saldare il debito dovuto ma è necessario rivolgersi al tribunale di competenza, che varia a seconda della provincia in cui si risiede. Qui bisogna richiedere il decreto di riabilitazione, che dovrà essere consegnato al proprio ufficio protesti. 

La richiesta al tribunale, per essere considerata valida dovrà contenere, oltre ai dati anagrafici, anche alcuni allegati, tra cui l’atto di protesto e gli originali dei titoli protestati, ad esempio un documento scritto in cui il beneficiario dichiari di aver ricevuto il saldo del debito.

L’ottenimento del decreto di riabilitazione, tuttavia, non è automatico, poiché il tribunale potrebbe rifiutare la richiesta se, ad esempio, non è trascorso almeno un anno dall’ultimo protesto.

Il ruolo più importante nella cancellazione di un protesto bancario è quello che svolge la Camera di Commercio. È questo infatti, il luogo in cui la commissione conferma la riabilitazione dal registro e pone fine alla procedura.

Se durante il tempo di attesa si ha la necessità di effettuare tutte le classiche operazioni bancarie con la massima discrezione e sicurezza, richiedere un conto corrente per protestati rappresenta senza dubbio la soluzione più conveniente.

Accredito dello stipendio e della pensione, domiciliazione delle utenze, prelievi di contanti, home banking, questi sono solo alcuni dei servizi che vengono garantiti ai titolari di questa tipologia di conto.

Per avere maggiori informazioni sull’apertura di un conto corrente per protestati o per richiedere una consulenza, contatta i nostri esperti.

 

Send a Message